Quanto sono 'pulite' le automobili europee?

È stato pubblicato nei giorni scorsi il Rapporto Europeo 2011 “How clean are Europe’s cars” (Quanto sono pulite le automobili europee) stilato dal network europeo Transport&Environment, di cui Amici della Terra, Terra! e Legambiente sono i partner italiani. Il report ci svela uno scenario abbastanza positivo, con la vendite di auto più efficienti nel 2010 rispetto al 2009, con prezzi più bassi.

Tabella parametri standard nazionali per le emissioni di CO2

Coefficienti utilizzati per l’inventario delle emissioni di CO2 nell’inventario nazionale UNFCCC (media dei valori degli anni 2007-2009). Tali dati possono essere utilizzati per il calcolo delle emissioni dal 1 Gennaio 2011 al 31 Dicembre 2012.

Trilogia sulle energie rinnovabili

Un interessante sforzo divulgativo ed editoriale basato sul materiale liberamente fornito dal ENEA e ABB - Asea Brown Boveri Ltd:

  • ENERGIA EOLICA. Il vento, la tecnologia e il mercato;
  • ENERGIA FOTOVOLTAICA. Il sole, la tecnologia e il mercato;
  • ENERGIE ALTERNATIVE. Le rinnovabili oltre Eolico e Fotovoltaico.

[Bad link]

UE: vetture più efficienti a prezzi inferiori

Nel 2010 in Europa sono state vendute una percentuale maggiore di eco vetture con un livello di emissioni medio di 140 grammi di CO2 per km percorso, il 4% in meno rispetto al 2009, e a prezzi più bassi. Tutti i dettagli in [Bad link] pubblicato da Transport&Environment.

Rinnovabili elettriche al 2010: in Italia siamo al 22,8%

Rinnovabili elettriche al 2010: in Italia siamo al 22,8%
Secondo i dati forniti dal GSE il contributo della produzione netta da rinnovabili è passato dal 21,2% del 2009 al 22,8% nel 2010. I 76,9 TWh di produzione da rinnovabili elettriche è stato per quasi il 67% realizzato grazie all'energia idraulica. Importante il contributo del fotovoltaico nel 2010 soprattutto in termini di numerosità degli impianti.

Emissioni mondiali di CO2: rapporto 2011 da PBL/JRC

Dopo un calo dell'1 per cento nel 2009, il livello di anidride carbonica (CO2) è aumentato di oltre il 5 per cento nel 2010, aumento che non ha precedenti negli ultimi due decenni. I paesi industrializzati che hanno ratificato il Protocollo di Kyoto, insieme con gli USA, hanno emesso circa 7,5 per cento in meno di CO2 nel 2010 rispetto al 1990 in linea quindi con gli obiettivi di Kyoto. I loro sforzi tuttavia sono sempre più nascosti nel quadro globale poiché la loro quota di emissioni di CO2 è scesa da due terzi a meno della metà del totale mondiale.

IEA: pubblicato il Rapporto Annuale sull’Energia Eolica 2010

Il comitato esecutivo del IEA Wind Cooperative Agreement, organismo che nell’ambito del International Energy Agency (IEA) è preposto allo sviluppo della cooperazione nella ricerca, sviluppo e diffusione dei sistemi ad energia eolica, ha pubblicato nell’agosto 2011 il Rapporto Annuale sull’Energia Eolica 2010.

Produzione elettrica TAA 2010 (Terna)

In allegato i dati forniti da Terna sulla potenza installata e sulla produzione di energia elettrica, con il dettaglio del comparto rinnovabili, relativamente all'anno 2010. Le informazioni sono completate con il dettaglio dei consumi.

I consumi sono aumentati, rispetto al 2009, del 2,8% mentre la produzione (lorda) risulta pari a 5064 GWh (+4,2%).

Documento: 

Linee Guida rinnovabili, il punto sui recepimenti regionali

A 10 mesi dall'emanazione del D.M. 10 settembre 2010 sono 15 le Regioni che hanno legiferato per recepire le Linee guida nazionali

--------------------------------------------------------------------------------

Sono trascorsi 10 mesi dall'emanazione delle “Linee guida nazionali per gli impianti di produzione di elettricità da fonti rinnovabili” (D.M. 10 settembre 2010). A che punto siamo con il recepimento da parte delle Regioni di queste Linee Guida Nazionali?

La definizione di biomassa nella normativa italiana

La definizione di biomassa nella normativa italiana

Presentazione sintesi Studio Solar Energy Report 2011 & Biomass Energy Report 2011- Energy & Strategy Polimi

Date un'occhiata alle presentazioni di sintesi degli ottimi studi del settore nazionale delle biomasse e del solare (PV e termico), pubblicati dall'Energy & Strategy Group del PoliMI. Ottimi spunti anche in vista del nuovo PEAP Trento.

La Mongolia e l'energia

Vecchie e nuove fonti energetiche nel Paese di Gengis Khan

Immagine: 

Nuovi prezzi minimi garantiti per il ritiro dedicato

Delibera Aeeg, nuovi prezzi minimi garantiti per il Ritiro dedicato

Con delibera ARG/elt 103/11 del 28 luglio 2011, l’Autorità ha ridefinito la struttura e i valori economici dei prezzi minimi garantiti per gli impianti a fonti rinnovabili fino a 1 MW.
A partire dal 2012, per gli impianti che beneficiano del Ritiro dedicato sono previsti scaglioni progressivi e nuovi prezzi minimi diversificati per fonte, ma in ogni caso mai inferiori a 76,2 €/MWh.

AEEG: Selezione dei progetti pilota di ricarica pubblica di veicoli elettrici (Delibera ARG/elt 96/11)

In generale, il livello dei 10 progetti presentati ad AEEG è stato valutato positivamente, anche se alcuni sono risultati carenti sotto il profilo dei veicoli certi direttamente associati alla fase di sperimentazione: tale carenza potrebbe inficiare il beneficio di sistema atteso, cioè la generazione di informazioni utili per il sistema elettrico stesso.

AIEL: Manuale pratico legna e cippato

Il manuale, agile ma rigoroso, realizzato da AIEL con la collaborazione del Dipartimento TeSAF dell'Università degli Studi di Padova, porta a conoscenza di tutti gli operatori della filiera le esperienze e le competenze maturate nell'ambito dell'utilizzo del legno, come fonte energetica rinnovabile. I contenuti coprono

  • le unità di misura
  • il contenuto energetico
  • la produzione di legna e cippato
  • i requisiti qualitativi e norme di riferimento
  • i costi dell'energia, andamenti e confronti

Una proposta di legge a sostegno della mobilità elettrica

Una proposta di legge a sostegno della mobilità elettrica. E’ quella presentata da Agostino Ghiglia, onorevole del Pdl , che è stata approvata nelle Commissioni Trasporti e Attività Produttive del Parlamento. La proposta è volta a introdurre su larga scala nel nostro Paese sistemi di ricarica, regole e infrastrutture dedicate ai veicoli e elettrici per favorirne la diffusione nel breve-medio termine.

Si vedano inoltre: 

trentino

paesaggio trentino

Immagine: 

Terna PdS 2011: sistemi di accumulo diffuso di energia elettrica

Il documento descrive il quadro di riferimento, gli scenari previsionali e le nuove esigenze di sviluppo, con particolare attenzione all'installazione di sistemi di accumulo diffuso in grado di dare il massimo apporto alla sicurezza del sistema e alla riduzione delle congestioni sulle porzioni di rete a cui afferiscono le Fonti Rinnovabili Non Programmabili.

Consumi di energia elettrica TAA 2010

Terna ha reso disponibili i dati 2010 sui consumi provinciali di energia eletrica:

  • Trento: +2.8% (3209.8 GWh)
  • Bolzano: +8.5% (3195.9 GWh)

mentre la produzione lorda regionale presenta un +5.3% (11481.7 GWh)

Documento: 

Aper - RAPPORTO RINNOVABILI 2010 - 2011

[Bad link]fotografa lo stato dell’arte e di avanzamento del settore delle rinnovabili in Italia descrivendone criticità e prospettive, azioni in corso e intraprese dall’Associazione, spaziando dal quadro normativo e regolamentare ai sistemi di incentivazione.

Alveari fotovoltaici Un nuovo pannello solare sviluppato da dall'azienda israeliana SolarOr

Alcuni fonti attribuiscono l'invenzione del pannello fotovoltaico a forma esagonale a Mark Goldman e Dmitry Dimov, due giovani californiani che con questa invenzione si sarebbero anche aggiudicati il premio del concorso "Cleantech Open", riservato agli imprenditori statunitensi che impiegano innovazioni ecologiche, aggiudicandosi il primo premio nella categoria delle energie rinnovabi

Nuove strade per lo stoccaggio di energia solare

Nuove strade per lo stoccaggio di energia solare in forma di legami chimici sono state individuate da un gruppo dei ricercatori del MIT che sono stati in grado di realizzare un nuovo composto chimico grazie all'impiego di nanotubi di carbonio.

Raffrescamento ad energia solare: il progetto Sahara

Prestigioso riconoscimento per Napoli: il Ministero dell’Ambiente ha approvato il progetto Sahara - Solar-assisted heating and refrigeration appliances, che ha conquistato il primo posto della graduatoria del bando che finanzia i progetti di ricerca volti a favorire l’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile in aree urbane.

Dal MIT celle fotovoltaiche resistenti ed economiche

I ricercatori del MIT sviluppano un nuovo processo di produzione per le celle fotovoltaiche che possono essere stampate su comuni materiali come carta e tessuto

Un gruppo di ricercatori del Massachussets Institute of Technology ha sviluppato una nuova tecnica per la realizzazione di celle fotovoltaiche tramite la stampa su carta, tessuto e plastica in maniera economica e semplice.

Il rapporto REN21 2011

Il [Bad link] sulla situazione globale delle energie rinnovabili mostra la loro significativa progressione ed il loro ingresso fra gli attori principali nella produzione di energia elettrica.

Proposta di direttiva europea sull'efficienza energetica

Al fine di dare un rinnovato impulso all'efficienza energetica, l'8 marzo 2011 la Commissione ha presentato un nuovo piano di efficienza energetica (PEE) contenente misure per ottenere ulteriori risparmi in materia di fornitura e uso dell'energia. La proposta legislativa COM(2011) 370 del 22.06.2011 traduce in misure vincolanti alcuni aspetti del PEE. L'obiettivo principale della proposta è quello di fornire un contributo significativo al conseguimento degli obiettivi di efficienza energetica dell'Unione europea per il 2020.

Ma chi l'ha detto che importiamo energia dalla Francia?

Basta coi luoghi comuni. L'Italia non importa energia nucleare dalla Francia! Basta leggere il rapporto annuale di Terna:
- l'86% dell'energia è prodotta in Italia
- il 14% importata non perchè non siamo in grado di produrcela, ma perche la Francia ce la svende a prezzi stracciati

Cambia il mercato europeo del fotovoltaico: piccolo è bello

In base al recente rapporto 'Global Trends in Renewable Energy Investment 2011' pubblicato da UNEP (United Nations Environment Programme), l'Europa vede una calo degli investimenti negli impianti su larga scala con 35,2 miliardi di dollari (-22%), mentre è boom di piccoli impianti, in particolare di fotovoltaico: l'Italia è seconda dopo la Germania.

[Bad link]]

La CARBON TAX nella proposta di revisione della direttiva europea sulla tassazione dei prodotti energetici

La Newsletter del GME n. 39 del giugno 2011 contiene un interessante approfondimento sull'argomento:

Condividi contenuti