ISPRA: Rapporto Rifiuti Urbani - Edizione 2015

Il 29 ottobre 2015 è stato presentato il Rapporto rifiuti urbani 2015 redatto dall'Ispra (istituto superiore per la protezione e ricerca ambientale), cresce la produzione di rifiuti urbani (+0,3%) specie al Nord. Secondo il rapporto — frutto dell'attività di raccolta, analisi ed elaborazione di dati da parte del Servizio rifiuti dell'Ispra ai sensi dell'articolo 189 del Dlgs 152/2006 — nel 2014 la produzione di rifiuti rispetto al 2013 cresce al Nord (+1,4% pari a +188 mila tonnellate) mentre scende al Centro (-0,3%) e al Sud (-0,9%). Il rapporto sottolinea che pur con 6 anni di ritardo, l'Italia ha raggiunto nel 2014 l'obiettivo del 45,2% di raccolta differenziata (13,4 milioni di tonnellate), segnando un aumento del 3% rispetto al 2013.

Per quanto riguarda il Trentino, la situazione è positiva con un calo dei rifiuti prodotti ed un aumento della raccolta differenziata che raggiunge per il 2014 la percentuale del 71,3% rispetto al 68,9% del 2013 (e al 60,9% del 2010).

159

Di seguito riportiamo le tabelle con il dettaglio regionale degli impianti di compostaggio e digestione anaerobica coì come presenti nel rapporto.

161

162

fonte: reteambiente, ISPRA