fonti

02.03.2017, convegno: INVESTIRE NELL'EFFICIENZA ENERGETICA: LE MIGLIORI PRATICHE IN ITALIA NELL'USO DEGLI STRUMENTI FINANZIARI - progetto europeo Finerpol

Un progetto di cooperazione transregionale per migliorare le politiche per un'economia a basse emissioni carbonio

Data: 
Giovedì, Marzo 2, 2017 - 09:00 - 17:00
Luogo: 
Castello del Buonconsiglio - Sala grande
Via Bernardo Clesio,5
Trento
Italy

ISPRA: Annuario dei dati ambientali 2016

 L'edizione 2016 si presenta ampiamente rinnovata, riferendosi con maggiore rilevanza a un contesto europeo e nazionale in evoluzione per quanto concerne i nuovi indirizzi delle politiche ambientali e delle metodologie di reporting. A partire dalla medesima base dati a disposizione di ISPRA, sono stati realizzati prodotti informativi assai diversi fra cui richiamiamo

Riportiamo dall'introduzione del rapporto:

Qualificazioni installatori impianti FER (Fonti Energetiche Rinnovabili)

Con deliberazione della Giunta provinciale n. 1903 di data 2 novembre 2016 sono state apportate modifiche ed integrazioni alla deliberazione n. 2494 di data 30 dicembre 2015 in merito al corso di formazione professionale ed al rilascio dell'attestato di qualificazione professionale di "Tecnico installatore e manutentore straordinario di impianti energetici alimentati da fonti rinnovabili".

IEA e il nuovo World Energy Outlook 2015

Il futuro secondo la IEA? Cresce moltissimo il ruolo delle fonti pulite e dell'efficienza energetica, ma non quanto servirebbe. Nello scenario centrale del WEO 2015, al 2040 la domanda mondiale di energia cresce del 37%, anche se l'incremento rallenta per la minore intensità energetica (rapporto tra consumi energetici e Pil), passando da una crescita media annua superiore al 2% negli ultimi due decenni all’1% dopo il 2025.

Rapporto ENEA su biomasse ed ambiente

Nel rapporto "Gli impatti energetici e ambientali dei combustibili nel settore residenziale", l'Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile ipotizzando vari scenari energetici al 2030 — quello a legislazione vigente, quello a "biomassa costante" (consumo non superiore alle stime Istat 2014) e quello "decarbonizzazione" — ha sottolineato che in tutti i casi i miglioramenti tecnologici riducono le emissioni di inquinanti come il particolato ma le riduzioni sono minori quando aumenta l'uso di biomassa legnosa nel settore residenziale.

Europarlamento e Unione energia

Un mercato energetico integrato che garantisca la sicurezza delle forniture puntando sulle risorse proprie, incluso lo shale gas ma nel rispetto delle regole previste dalla Commissione, sulle rinnovabili e acquisti collettivi volontari. Sono alcune delle richieste per l'Unione dell'energia presentate dall'Europarlamento, dove la commissione industria ha adottato una risoluzione cercando di far passare anche il messaggio che la legislazione in materia deve essere decisa in misura uguale da stati membri ed eurodeputati.

fonte: ansa.it

Un atlante mondiale per l'eolico con risoluzione a 1 km

L'International Renewable Energy Agency in collaborazione con la Technical University of Denmark hanno messo online un nuovo atlante mondiale delle risore eoliche. Ha una risoluzione senza precedenti, di 1 chilometro contro i circa 10 km degli atlanti esistenti e fornisce la velocità media del vento a tre diverse quote, consentendo così di valutare gli effetti di variabili dovute alla morfologia locale quali la presenza di rilievi.

163

fonte: QualEnergia

Energia: con politiche low carbon risparmi fino a 66 mld di euro/anno su bolletta Italia

Una forte ‘decarbonizzazione’ del sistema energetico italiano consentirebbe una riduzione dell’80% delle emissioni di CO2 rispetto ai livelli del 1990 e un risparmio fino a 66 miliardi di euro sulla bolletta energetica nazionale, in uno scenario al 2050 che vede un aumento tendenziale dei prezzi delle fonti fossili. È quanto emerge dal Rapporto “Pathways to deep decarbonization in Italy - 2015”, realizzato dall’ENEA in collaborazione con la Fondazione Eni Enrico Mattei (FEEM).

Legambiente: la nuova edizione del rapporto Ecosistema Urbano

Città ingessate, statiche e pigre. Aree urbane che arrancano e faticano a rinnovarsi in chiave sostenibile ed essere culle di una rigenerazione urbana capace di migliorare la qualità dei singoli e della comunità.

Provincia Autonoma di Trento: la produzione elettrica rinnovabile nel 2014

La produzione elettrica rinnovabile lorda (GWh) della Provincia autonoma di Trento e di Bolzano negli anni 2011-2014 (elaborazioni su dati Terna).

Incentivi alle rinnovabili non fotovoltaiche, la bozza di decreto inviata alla Conferenza unificata

La bozza di decreto, che ad una prima lettura non sembra contenere modifiche di rilievo rispetto alla precedente versione circolante a fine giugno, dovrebbe essere discussa nel corso della riunione tecnica della Conferenza unificata prevista per il 7 ottobre.

Corporate carbon pricing

L'attribuzione di un prezzo alle emissioni di carbonio ha ormai superato l'ambiente delle poitiche governative diventando uno strumento sempre più comune nel processo decisionale aziendale. Lo scorso settembre, oltre 1.000 aziende e  investitori hanno espresso  pubblicamente al vertice sul clima di New York il loro sostegnoall'introduzione di un prezzo per il carbonio.

Riforma certificati bianchi: rinnovabili vs efficienza

Il Ministero dello sviluppo economico ha messo in consultazione (aperta fino al 30 settembre 2015) un documento che illustra le linee di riforma del meccanismo dei Certificati Bianchi, lo strumento che dovrà garantire almeno il 60% dell'obiettivo nazionale di risparmio di energia al 2020. Tutti i soggetti interessati possono trasmettere osservazioni e proposte all’indirizzo certificatibianchi@mise.gov.it.

COP21: energia e cambiamento climatico in un rapporto di IEA

Il mondo si sta muovendo verso una cruciale riunione sul cambiamento climatico che si svolgerà a Parigi nel dicembre 2015 (COP21). Le trattative saranno basate sulla presentazione di  impegni nazionali (formalmente Intended Nationally Determined Contributions), con l'obiettivo di portare il mondo su un percorso sostenibile.

Rinnovabili: in Gazzetta la metodologia di monitoraggio degli obiettivi regionali

Sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.123 del 29-5-2015, Supplemento Ordinario n. 24, è pubblicato il decreto 11 maggio 2015 con il quale il ministero dello Sviluppo economico approva la metodologia che, nell'ambito del sistema statistico nazionale, va applicata per rilevare i dati necessari a misurare il grado di raggiungimento degli obiettivi regionali in materia di Fer.

Disinvestimento: una strategia per combattere l'economia delle fonti fossili ...

Il disinvestimento da combustibili fossili è la rimozione di beni di investimento tra cui azioni, obbligazioni e fondi comuni di investimento da aziende coinvolte nell'estrazione di combustibili fossili, nel tentativo di ridurre il cambiamento climatico. Diversi gruppi sostengono questa azione di disinvestimento  che nel 2015 si è rivelato essere il movimento di disinvestimento con la crescita più rapida della storia. Nel settembre 2014, 181 istituzioni e 656 individui erano impegnati a cedere oltre 50 miliardi di dollari.

La Commissione europea avvia la piattaforma di specializzazione intelligente europea in materia di energia

Le regioni dell'UE avranno l'opportunità di condividere le loro competenze tema di investimenti intelligenti in energia sostenibile. La piattaforma di specializzazione intelligente sull'energia darà inoltre l'opportunità alle regioni di utilizzare al meglio i fondi della politica di coesione previsti per gli investimenti in: efficienza energetica, energie rinnovabili, reti intelligenti (smart grids) e altri progetti di energia sostenibile.

BOLZANO, tavolo energia: concessioni, tutela delle acque, distribuzione

Ambiente - Distribuzione, tutela delle acque, concessioni per piccole e medie derivazioni idroelettriche: saranno questi i temi che verranno affrontati nei prossimi mesi dal tavolo tecnico sull'energia, il cui coordinamento passa da Georg Wunderer a Flavio Ruffini. Gli esperti hanno espresso pareri positivi in merito alla riorganizzazione del settore in Alto Adige.

Bioenergia Fiemme - Eneco Bioenergia - Acsm Primiero: insieme per vincere la sfida della filiera biomassa–energia in Trentino

L’assemblea di Bioenergia Fiemme ha autorizzato all’unanimità l’aumento di capitale riservato  ad ACSM di Primiero, che lo ha sottoscritto integralmente attraverso la cessione del 24,5% delle azioni di Eneco Energia Ecologica. Dal punto di vista industriale si tratta di un’operazione che consente alle 3 società trentine interessate di mettere in atto una strategia comune nel promuovere e consolidare la filiera biomassa-energia sul territorio.

fonte: alternativasostenibile

Il divario fra i consumi ufficiali e reali delle autovetture continua a crescere

Il  programma di test  su larga scala di  Emission Analytics sulle  autovetture in Europa ha rivelato che la differenza tra la stima ufficiale dei consumi e i valori reali di consumo sta continuando a crescere.

Rinnovabili: globalmente in crescita, Europa in stallo

Dopo due anni di decremento, nel 2014 gli investimenti in rinnovabili sono tornati a crescere. Sono aumentati di quasi del 17% rispetto al 2013, grazie anche al boom del solare soprattutto in mercati come Cina e Giappone. Globalmente l'anno scorso si sono investiti 270,2 miliardi di dollari in fonti pulite, grande idroelettrico escluso. Il dato arriva dal nuovo “Global Trends in Renewable Energy Investment 2015”, dell'UNEP, curato da Frankfurt School, UNEP, Centre for Climate and Sustainable Energy Finance e Bloomberg New Energy Finance.

Crisi del termoelettrico italiano

Dal Ministero dello Sviluppo Economico i dati sul termoelettrico italiano, travolto da overcapacity, calo della domanda e rinnovabili. Nell'ultimo anno autorizzate chiusure per 3,7 GW ed è in corso il procedimento per dismetterne altri 4,1. La sola Enel ha annunciato di voler spegnere definitivamente 23 impianti per oltre 11 GW.

146

Premiati i comuni e le province efficienti con il Klimaenergy Award

28 comuni hanno partecipato all'edizione 2015 del “Klimaenergy Award”, competizione promossa da Fiera Bolzano e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano per valorizzare le migliori esperienze e i progetti energetici e ambientali più meritevoli di Comuni e Province:

GSE: pubblicato il rapporto 'Energia da fonti rinnovabili 2013'

Il GSE ha pubblicato il rapporto statistico Energia da fonti rinnovabili in Italia – 2013, la prima pubblicazione statistica, nel nostro Paese, dedicata al complesso degli usi energetici delle FER. Il documento, infatti, integra e sostituisce il tradizionale Rapporto statistico GSE “Impianti a fonti rinnovabili”, relativo al solo settore elettrico, fornendo per la prima volta dati completi e aggiornati, sino a oggi inediti, anche sugli impieghi di FER nel settore termico (riscaldamento) e nel settore trasporti (autotrazione).

Unione Energia: strategia Ue per sicurezza, efficienza e rinnovabili

La Commissione europea ha presentato la sua strategia per l'Unione dell'energia, A Framework Strategy for a Resilient Energy Union with a Forward-Looking Climate Change Policy - COM(2015) 80 final, un pacchetto di proposte per aumentare la sicurezza energetica dell'Ue, rendere l'Europa leader nel settore delle rinnovabili e favorire la competitività delle imprese.

140
La Commissione ha già in mente 15 azioni per sviluppare l'Unione dell'Energia:

EUSEW 2015: la settimana europea dell'energia sostenibile, 15-19 giugno 2015

La settimana europea dell'energia sostenibile (EUSEW - EU Sustainable Energy Week) si terrà quest'anno dal 15 al 19 giugno. Inaugurata nel 2006 ha da allora evidenziato con i premi assegnati  i migliori progetti europei sull'energia sostenibile. La scadenza per l'iscrizione alla competizione di quest'anno è stata spostata al 16 marzo. Associata ad EUSEW, la Conferenza Politica si terrà dal 16 al 18 giugno a Bruxelles.

139

Biometano: aggiornamenti ...

Il 12 febbraio l'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha pubblicato la delibera sulle "Connessioni degli impianti di biometano alle reti del gas naturale e determinazione delle quantità di biometano ammissibili agli incentivi". Con la delibera, n.

Consulta: 'Robin Tax' illegittima perché 'irragionevole'

La norma è illegittima dal 12 febbraio 2015 ma le somme riscosse non saranno restituite. Per la Corte erano lodevoli le intenzioni del Legislatore, irragionevoli i mezzi per realizzarle. L'addizionale che voleva colpire gli extra profitti delle grosse aziende energetiche fatti speculando sul prezzo del petrolio, in realtà colpiva tutto il reddito d'impresa. Inoltre era una misura senza una scadenza, slegata alla congiuntura economica. Infine non conteneva un meccanismo che impedisse di traslare l'imposta sul consumatore finale.

Incentivi 2015 per il riscaldamento a legna e a pellet

Non più solo in caso di sostituzione dell'impianto di riscaldamento: da gennaio 2015 gli impianti di climatizzazione invernale a biomasse godono delle detrazioni fiscali del 65% anche per le installazioni ex-novo. Assieme all'estensione all'acquisto e all'installazione di schermature solari (si veda qui), questa è la più importante tra le novità introdotte all'ecobonus, che è stato prorogato fino al 31 dicembre 2015, come per le detrazioni del 50% per le ristrutturazioni edilizie.

'Era del petrolio': fine all'orizzonte?

Le ragioni della posizione di OPEC che ha portato al crollo del prezzo del greggio sono state oggetto di varie speculazioni. Un articoletto apparso su CleanTechnica presenta una interessante prospettiva.

Condividi contenuti