Per ulteriori informazioni contattare il settore Controllo Impianti Termici di APRIE: tel 0461 497310 / email: impiantoinforma@provincia.tn.it



Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato sul suo sito alcune risposte a domande frequenti riguardanti il nuovo Libretto d'impianto per la climatizzazione.
La cosa più importate che emerge dalle risposte è che per impianto termico si deve intendere il complesso di apparecchi, dispositivi e sottosistemi installati in modo fisso caratterizzanti il sistema edificio/impianto, senza limiti di potenza.




In questo ultimo periodo stiamo assistendo a continue novità, soprattutto di carattere normativo, in tutti i settori collegati all’energia, al risparmio energetico e in particolar modo agli impianti termici.
L'Osservatorio energia ha messo a disposizione questa Newsletter in grado di raccogliere importanti informazioni e di divulgarle a chi ne faccia richiesta, contribuendo in maniera efficace a mantenere informati i tecnici di settore, le associazioni di categoria, gli enti pubblici, e i privati cittadini.




La possibilità di scaricare a parete per le caldaie a gas di potenza non superiore a 35kW è regolata dall'art. 5 comma 9 del DPR 412/1993 e dalla norma UNi7129:2008.
L'articolo 9 del decreto è cambiato più volte in pochi anni e ha generato molta confusione.
Si riporta, quindi, un estratto del decreto aggiornato alle ultime modifiche introdotte dal D.Lgs 04 luglio 2014 n. 102.




Il trattamento dell'acqua di riscaldamento e dell'acqua sanitaria per gli impianti termici è obbligatorio ai sensi del DPR 59/2009 di cui si allega un estratto.
Si allega anche una tabella di riepilogo di quanto riportato nel decreto.
In linea generale la norma da seguire per i sistemi di trattamento acqua è la UNi8065 del 1989.