Unione Energia: strategia Ue per sicurezza, efficienza e rinnovabili

La Commissione europea ha presentato la sua strategia per l'Unione dell'energia, A Framework Strategy for a Resilient Energy Union with a Forward-Looking Climate Change Policy - COM(2015) 80 final, un pacchetto di proposte per aumentare la sicurezza energetica dell'Ue, rendere l'Europa leader nel settore delle rinnovabili e favorire la competitività delle imprese.

140
La Commissione ha già in mente 15 azioni per sviluppare l'Unione dell'Energia:

  1.     piena implementazione delle regole già esistenti;
  2.     rafforzamento della sicurezza delle forniture di energia elettrica;
  3.     diversificazione delle forniture di gas;
  4.     revisione della decisione sugli accordi intergovernativi per migliorare la compatibilità di queste intese con le normative comunitarie;
  5.     sostegno finanziario ai progetti di interesse comune, a valere sul Connecting Europe Facility, sui fondi strutturali e di investimento europei, oltre che sul Fondo europeo per gli investimenti strategici nell'ambito del Piano Juncker;
  6.     integrazione delle rinnovabili nel mercato dell'energia;
  7.     completamento del terzo pacchetto energia;
  8.     ruolo guida della Commissione nella cooperazione regionale tra Stati membri e stakeholder;
  9.     maggiore trasparenza attraverso report biennali per analizzare l'incidenza delle tasse e dei sussidi sui prezzi finali dell'energia;
  10.     revisione della legislazione in materia di efficienza energetica;
  11.     lancio di strumenti finanziari per la riduzione dei consumi negli edifici,
  12.     un pacchetto di misure per l'efficienza nei trasporti;
  13.     una legislazione per centrare il target del 40% di riduzione delle emissioni inquinanti entro il 2030;
  14.     un pacchetto per la promozione delle rinnovabili nel triennio 2016-2017;
  15.     aggiornamento dello Strategic Energy Technology Plan (SET-Plan).

fonte: QualEnergia, reteambiente, EU, EurActiv.it, FASI, renewableenergyworld.com