rinnovabili

Sulla realizzabilità degli scenari a basse emissioni

Recentemente è stato pubblicato un interessante articolo di rassegna che confronta numerosi scenari di decarbonizzazione investigando in particolare la loro fattibilità:

A critical review of global decarbonization cenarios: what do they tell us about feasibility?

Trentino Alto Adige, regina italiana della Green Economy

E’ il Trentino Alto Adige la regione più “verde” d’Italia. Lo rivela il nuovo rapporto di Fondazione Impresa che mette a fuoco i progressi regionali (e non) sul fronte Green economy 2014. Il punteggio ottenuto nell’indice 2014 (0,685) stabilisce una vera e propria leadership, specie se si confronta con gli immediati inseguitori: Marche e Valle d’Aosta (rispettivamente al 2° e 3° posto) ottengono punteggi inferiori a 0,3 ovvero un risultato nemmeno pari alla metà di quanto fatto registrare dal Trentino Alto Adige.

La Energiewende procede come pianificato

Un recente rapporto di Agora, un think tank tedesco, mostra che la transizione energetica (Energiewende) della Germania procede secondo quanto stabilito.

129

Una serie di grafici mostra come gli obiettivi rinnovabili siano sulla buona strada, abbiano  abbassato le emissioni, disaccoppiato il consumo di energia dalla crescita economica, spinto i prezzi all'ingrosso fino a minimi record, e stiano  ora spingendo verso il basso i prezzi al dettaglio.

Rimodulazione incentivi FV, garanzie su finanziamenti a operatori

Arriva la copertura dello Stato alla Cassa depositi per la garanzia dei finanziamenti delle banche ai titolari di impianti fotovoltaici che hanno subito la decurtazione (rimodulazione) dell'incentivo del Conto energia ex Dl 91/2014.

Simulatore economico fotovoltaico (Spalma Incentivi, nuovo SSP e RiD)

È disponibile la nuova release del simulatore economico fotovoltaico SIMULARE 12, aggiornato allo spalmaincentivi, al nuovo regime di Ritiro Dedicato e al nuovo regime di Scambio Sul Posto – realizzato dal team di Intellienergia spinoff Uniroma2. Il software SIMULARE 12 può essere scaricato gratuitamente dal sito Ingegneri.cc del Network tecnico Maggioli. Per effettuare il download occorre registrarsi gratuitamente al sito Ingegneri.cc

ISTAT: I consumi energetici delle famiglie, dettaglio PAT

 E' stato recentemente presentato il rapporto I consumi energetici delle famiglie realizzato da Istat con Enea e MiSE. La nuova fotografia Istat dei consumi energetici delle famiglie: nel 2013 hanno speso oltre 42 miliardi di euro. Incide molto soprattutto il riscaldamento nel quale il metano resta la fonte più diffusa. Lampadine ad alta efficienza sono già tre quarti di quelle in uso.

IEA World Energy Outlook 2014: i punti salienti della scheda informativa

L'Agenzia Internazionale dell'Energia (IEA) ha recentemente pubblicato il suo World Energy Outlook 2014, corredato da una sintesi ed una scheda informativa. Di seguito riportiamo i punti evidenziati nella scheda informativa.

Come evolveranno i mercati energetici globali per il 2040?
 

Provincia Autonoma di Trento: la produzione elettrica rinnovabile nel 2013

La produzione elettrica rinnovabile lorda (GWh) della Provincia autonoma di Trento e di Bolzano negli anni 2011, 2012 e 2013 (elaborazioni su dati Terna). 

Europa verso gli obiettivi 'rinnovabili' del 2020: la situazione dell'Italia

Il Progetto europeo KeepOnTrack  ha recentemente pubblicato il rapporto EU Tracking Roadmap 2014 che verifica il progresso dell'Unione verso gli obiettivi 2020 di produzione energetica rinnovabile.

L'EU-28 risulta essere in leggero vantaggio sulla tabella di marcia nello sviluppo delle rinnovabili (RES) stabilita in base ai piani d'azione collegati (NREAP).

117

Fotovoltaico: rimodulazione delle tariffe incentivanti

Il GSE, ai sensi dell’articolo 26, commi 2 e 3, della Legge 11 agosto 2014, n. 116, di conversione del Decreto-Legge 24 giugno 2014, n. 91, ha pubblicato le Istruzioni operative riguardanti i meccanismi di rimodulazione delle tariffe incentivanti per gli impianti solari fotovoltaici di potenza nominale incentivata superiore ai 200 kW.
Nelle Istruzioni sono, inoltre, descritte le modalità di erogazione, secondo il criterio dell’acconto-conguaglio, delle tariffe incentivanti dell’elettricità prodotta dagli impianti solari fotovoltaici previste dal comma 2 dell’art. 26 della Legge.

Provincia Autonoma di Trento: cippato per usi energetici e finanziamento nuovi impianti

Con l’approvazione del nuovo Piano energetico ambientale 2013-2020 e la predisposizione del Piano di azione sulle biomasse redatto nell’ambito del Progetto europeo BIOENAREA, si dispone con sufficiente precisione delle informazioni relative alla disponibilità annuale di cippato, alle quantità già  utilizzate dagli impianti in esercizio e alle potenzialità ancora presenti sul territorio.

Progresso dell'Europa verso gli obiettivi 20-20-20

E' stato recentemente pubblicato il consueto rapporto annuale Trends and projections in Europe dell'Agenzia Europea per l'Ambiente.

Rinnovabili e fotovoltaico: firmati dal Mise i decreti attuativi dello spalma incentivi

Federica Guidi, ministro dello Sviluppo Econonmico, ha firmato tra provvedimenti di attuazione delle norme per la riduzione delle bollette elettriche, in particolare per le PMI, varate la scorsa estate con il decreto legge Competitività e legate alle fonti rinnovabili.


In base al primo provvedimento  I produttori da fonti rinnovabili interessati a operazioni di rifacimento o ripotenziamento del sito possono ottenere un prolungamento di sette anni del periodo di diritto agli incentivi, con una conseguente riduzione dell’erogazione annua.

Filmati su Vimeo

Si ricorda che sul sito Vimeo sono disponibili 12 filmati dal titolo:

Idroelettrico, proroghe concessioni solo per preparare le gare

La proroga delle concessioni idroelettriche è possibile solo per preparare le gare e il "mini idro" va aperto anche ai privati. Lo ribadisce l'Antitrust in due segnalazioni 8 ottobre 2014 sulla legislazione in materia della Provincia di Trento. Sotto osservazione la legge provinciale del 21 dicembre 2007, n. 23 che prevede una proroga delle concessioni del "grande idroelettrico" a semplice richiesta.

fonte: reteambiente

Strategie di sviluppo della filiera legno energia in provincia di Trento

Si svolge a Trento Fiere (via Briamasco 2) dal 17 al 19 ottobre la Triennale Internazionale del Legno, con molti appuntamenti e convegni. Fra questi ricordiamo in particolare il convegno a cura di AIEL (Associazione Italiana Energie Agroforestali):

Strategie di sviluppo della filiera legno-energia in Provincia di Trento

Sabato 18 ottobre, ore 9.30 - Sala Congressi Trento Fiere

a cura di AIEL (Associazione Italiana Energie Agroforestali) .

Impianti per produrre energia da biogas: approvati i criteri fondamentali

La Giunta provinciale, su proposta dell'assessore all'agricoltura Michele Dallapiccola, ha approvato i criteri fondamentali per la concessione di contributi per la realizzazione di impianti per la produzione di energia derivante da biogas. Già fin d'ora, si può dire che potranno fruire delle agevolazioni le piccole e medie imprese agricole, singole e associate, nonché i consorzi e le cooperative costituiti tra imprese agricole per realizzare e gestire congiuntamente impianti per la produzione di energia termica, elettrica e meccanica da fonti rinnovabili.

Elettricità da bioenergia, la tassazione trova la franchigia

Sull'energia da rinnovabili agroforestali si applica il coefficiente di redditività del 25%, ma solo sopra la franchigia. È la novità del Ddl che converte il Dl 66/2014 approvato definitivamente dalla Camera.

Niente franchigia per il periodo d'imposta successivo; a partire dal 2015 tale reddito sarà determinato con l'aliquota del 25% sull'ammontare dei corrispettivi delle operazioni di produzione e cessione di elettricità soggette a registrazione agli effetti dell'imposta sul valore aggiunto.

Il rapporto finale del progetto KRESSE (Germania)

Non sono solo la fornitura di energia o i criteri di protezione del clima che giocano un ruolo cruciale nella realizzazione dello sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili; è anche necessaria una valutazione globale delle risorse richieste. Fino ad ora, l'utilizzo e la disponibilità a lungo termine delle risorse minerali non è stata esaminata con precisione.

Stufe a pellet, Iva agevolata 10% se riscaldano solo l'ambiente

Se la stufa a pellet serve solo a riscaldare l'ambiente in cui è posta, allora fiscalmente è parte indistinta della prestazione di servizi realizzata e sconta l'aliquota del 10% (articolo 7, legge 488/1999 portata a regime dall'articolo 2, comma 11, legge 191/2009).

fonte: reteambiente

Pellet, l’Europa si attrezza per il boom dell’import

Avviato al Terminal Rinfuse di Genova un invetimento da 13 milioni di euro, dedicato a un impianto per l’insaccaggio e pallettazione del pellet. Nel 2014 è previsto un volume di 50 mila tonnellate di prodotto insaccato e pallettizzato, valore che dovrebbe raggiungere le 60 mila tonnellate nel 2015 e le 70 mila tonnellate nel 2016. Insomma numeri significativi e, soprattutto, in continua crescita.

Produzione elettricità da bioenergie, sale la tassazione

Ai corrispettivi da produzione e cessione di elettricità da fonti rinnovabili agroforestali effettuate da imprenditori agricoli si applica il coefficiente di redditività del 25%. Lo stabilisce il Dl 24 aprile 2014, n. 66.

fonte: reteambiente

Regolazione regionale della generazione elettrica da FER

Il GSE ha pubblicato il rapporto “Regolazione regionale della generazione elettrica da fonti rinnovabili" aggiornato al 31 dicembre 2013. Il documento costituisce un aggiornamento della prima versione pubblicata, relativa al 30 giugno 2013 e presenta nella parte introduttiva un elenco delle principali novità intervenute nel secondo semestre del 2013 in tema di regolazione regionale sulle fonti rinnovabili.

Impianti a biomassa, Camera chiede resoconto a Regioni

Il Governo è invitato presentare alla Camera entro 180 giorni un dossier con le relazioni delle Regioni sugli impianti a biomassa autorizzati e in esercizio. Lo hanno chiesto le Commissioni riunite Ambiente e Attività produttive della Camera nella risoluzione 19 marzo 2014, n. 8-00039

fonte: reteAmbiente

Concessioni idroelettriche, disciplina gare di esclusiva competenza statale

Le procedure di assegnazione delle concessioni idroelettriche attengono alla materia "tutela della concorrenza" e sono di esclusiva competenza statale, nessuna lesione quindi per le competenze anche delle Province autonome.

EnergiAmica: i risultati del concorso

Ecco la classifica finale del CONCORSO ENERGIA AMICA E BUONE PRATICHE PER IL CLIMA:

CLASSI 4^ E 5^ DELLA SCUOLA PRIMARIA DELLA PROVINCIA DI TRENTO

  1. Classificato: classe VA - Scuola Primaria di “Madonna Bianca”
  2. Classificato: classe VA - Scuola Primaria di “Aldeno”

CLASSI 1^ 2^ E 3^ DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DELLA PROVINCIA DI TRENTO

Le rinnovabili e ... Twitter

Twitter è una piattaforma di comunicazione mirata alla diffusione di notizie brevi, che spesso rimandano ad articoli più estesi. Un aspetto interessante della piattaforma è la possibilità di accedere, tramite opportune API, alla struttura dei collegamenti dei suoi utenti: chi segue chi, cosa pubblica, etc.

Le foreste italiane sono un patrimonio di energia

L’Italia è attualmente la nazione europea con il minor rapporto tra legna prelevata e quella prodotta: teoricamente, le foreste del Belpaese potrebbero assicurare ogni anno ben tre milioni di tonnellate equivalenti di petrolio (Mtep), senza danneggiare gli ecosistemi né la varietà di specie animali e vegetali. Basterebbe sfruttare i tagli di legna dei boschi cedui e delle fustaie, i residui delle potature e dello sfrondamento dei filari.

fonte: Tekneco

Pellet, aumenta la dipendenza Ue dal Nord America

In soli sei anni il consumo di pellet di legno nel Vecchio Continente è aumentato più di tre volte ( da 4,6 milioni di tonnellate nel 2006 a 14,3 milioni di tonnellate nel 2012 ) . Nello stesso periodo la produzione è triplicata ( da 3,5 milioni a 10 milioni di tonnellate) , mentre le importazioni sono addirittura cresciute di cinque volte ( da appena 800.000 tonnellate nel 2006 a 4,4 milioni di tonnellate nel 2012) .

Il GSE ricostruisce il puzzle delle autorizzazioni regionali per le FER

Per quanto riguarda la costruzione di nuovi impianti a fonti rinnovabili lo Stato ha il compito di disciplinare i principi fondamentali ma, sulla base del Titolo V della Costituzione, anche le Regioni concorrono nell’elaborazione della normativa di riferimento. Nell’ultimo decennio un vasto complesso di funzioni amministrative è stato conferito alle Regioni, le quali in molti casi le hanno delegate alle Province. Le Regioni e le Province legiferano quindi in autonomia sull’energia ma sempre nel rispetto degli indirizzi statali.

Condividi contenuti