rinnovabili

Le foreste italiane sono un patrimonio di energia

L’Italia è attualmente la nazione europea con il minor rapporto tra legna prelevata e quella prodotta: teoricamente, le foreste del Belpaese potrebbero assicurare ogni anno ben tre milioni di tonnellate equivalenti di petrolio (Mtep), senza danneggiare gli ecosistemi né la varietà di specie animali e vegetali. Basterebbe sfruttare i tagli di legna dei boschi cedui e delle fustaie, i residui delle potature e dello sfrondamento dei filari.

fonte: Tekneco

Pellet, aumenta la dipendenza Ue dal Nord America

In soli sei anni il consumo di pellet di legno nel Vecchio Continente è aumentato più di tre volte ( da 4,6 milioni di tonnellate nel 2006 a 14,3 milioni di tonnellate nel 2012 ) . Nello stesso periodo la produzione è triplicata ( da 3,5 milioni a 10 milioni di tonnellate) , mentre le importazioni sono addirittura cresciute di cinque volte ( da appena 800.000 tonnellate nel 2006 a 4,4 milioni di tonnellate nel 2012) .

Il GSE ricostruisce il puzzle delle autorizzazioni regionali per le FER

Per quanto riguarda la costruzione di nuovi impianti a fonti rinnovabili lo Stato ha il compito di disciplinare i principi fondamentali ma, sulla base del Titolo V della Costituzione, anche le Regioni concorrono nell’elaborazione della normativa di riferimento. Nell’ultimo decennio un vasto complesso di funzioni amministrative è stato conferito alle Regioni, le quali in molti casi le hanno delegate alle Province. Le Regioni e le Province legiferano quindi in autonomia sull’energia ma sempre nel rispetto degli indirizzi statali.

Consiglio di Stato, impianti fotovoltaici anche in area agricola

La realizzazione di un impianto fotovoltaico è ammessa in area agricola anche qualora la normativa urbanistica regionale non ne preveda la realizzazione, in forza dell'attuazione del principio Ue di sviluppo delle rinnovabili (direttiva 2001/77/Ue).

fonte: reteambiente

Un’etichetta energetica spingerà il solare termico

Come già successo nell’illuminazione, anche nel riscaldamento domestico la maggiore efficienza degli apparecchi in commercio sarà una questione d’etichetta. Lo scorso 6 settembre la Commissione Europea ha infatti pubblicato i regolamenti che stabiliscono le norme per l’etichettatura energetica e l’eco-design dei prodotti per il riscaldamento degli ambienti e degli scaldacqua fino a 400 kW di potenza nominale alimentati con l’energia solare.

Il futuro prossimo dell'incentivazione alla generazione rinnovabile

Il numero di agosto della newsletter del GME riporta un 'approfondimento' dal titolo Il futuro prossimo dell'incentivazione alla generazione rinnovabile basato su analisi di REF-E e ripreso anche in rete (ad esempio dal blog di assoelettrica).

Il lavoro prende in considerazione, fra altro, la grid parity per eolico e biomasse, giungendo alla conclusione che la grid parity è ancora lontana e che: 

Piano Clima: Energia-Alto Adige-2050

Energia-Alto Adige-2050 indica la strada che l’Alto Adige intende seguire per diventare un KlimaLand riconosciuto a livello internazionale e adottare un approccio sostenibile alla questione energetica. Il documento strategico si concentra su un orizzonte temporale più ampio rispetto ad altri strumenti di pianificazione adottati dalla Provincia. Gli obiettivi e le misure contenuti in questo documento delineano, infatti, il percorso da seguire nei prossimi quattro decenni.

Nuovi barometri EurObserv'ER sulle rinnovabili

Il sito EurObserv'ER contiene alcuni nuovi barometri:

nonchè il bilancio complessivo delle rinnovabili relativo al 2012.

Tutti i barometri sono stati inseriti nella biblioteca interna dell'Osservatorio ed indicizzati.

I dossier del CTI sulla rivista Energia e Dintorni

Energia e Dintorni, la rivista del CTI - Comitato Termotecnico Italiano,  contiene in ogni numero un dossier interessante. Accedendo all'archivio, pubblicamente disponibile, troviamo che nel 2013 sono stati pubblicati i seguenti dossier:

Biomassa, quattro mosse per capire se è conveniente

  1. Valutazione delle domanda di calore,
  2. della disponibilità della biomassa a livello locale,
  3. analisi tecnica ed economica,
  4. gestione della filiera e schema di contratto calore

Sono queste le quattro fasi che hanno portato alla redazione di tre studi di fattibilità per la realizzazione di altrettanti impianti a biomassa nei comuni di Piazzatorre, S.Ombrono Terme e Alzano Lombardo (tutti in provincia di Bergamo).

Tempo scaduto: chiuso ufficialmente il quinto Conto energia

Sono 531.242 gli impianti che, allo scorso 6 giugno, hanno presentato la richiesta di incentivazione, per una potenza complessiva di 18.217 MW

Energia ed informazione: alcuni filmati dalla PAT

La Provincia autonoma di Trento, da molti anni attiva nella promozione delle energie rinnovabili e dell'efficienza energetica tramite incentivi ed attività informative, ha recentemente pubblicato alcuni brevi filmati sul tema, alcuni finanziati come attività del progetto BIO-EN-AREA:

Il Regno Unito aggiorna i valori del Renewable Heat Premium Payment

Il meccanismo governativo di pagamento riservato ai cittadini britannici che hanno scelto di convertirsi a sistemi di riscaldamento più ecologici ha raddoppiato il valore dei voucher. Lo ha annunciato il governo dichiarando che i buoni messi a disposizione dal Renewable Heat Premium Payment (RHPP) sono arrivati a 2.300 sterline per le pompe di calore geotermiche, 2.000 per le caldaie a biomassa, 1.300 per pompe di calore ad aria e 600 per impianti solari.

Effetto nimby sull'energia rinnovabile

Nel condominio Italia si continua a litigare. Sempre di più e soprattutto attorno alle opere a carattere energetico, in particolare nel settore delle rinnovabili. Nel 2012 le contestazioni contro i progetti di nuove infrastrutture sono impennate infatti del 7% rispetto all'anno precedente. Il dato emerge dal lavoro dell'Osservatorio Media Permanente Nimby Forum, il database nazionale che dal 2004 monitora la situazione delle opposizioni contro opere pubbliche e insediamenti industriali in costruzione o ancora in progetto.

...

Conto Termico: i registri aprono il 3 giugno

Il GSE comunica che dalle ore 9 del 3 giugno 2013 alle ore 21 del 1° agosto 2013 è possibile presentare le richieste di iscrizione ai Registri riservati agli interventi di cui all’art. 4, comma 2 lettere a) e b) del D.M. 28 dicembre 2012.

fonte: QualEnergia

Barometro EurObserv'ER: Fotovoltaico 2012

EurObserv'ER ha pubblicato il nuovo rapporto sullo stato del fotovoltaico in Europa al 2012. Dopo l'euforia del 2011 il mercato europeo del fotovoltaico ha rallentato. Nel 2012 sono stati installati 16 GWp di nuova capacità, rispetto ai 22 GWp del 2011, con una riduzione quindi del 25%. A livello globale il mercato ha generalmente tenuto con l'installazione di circa 30 GWp, rafforzato dall'andamento dei mercati americani ed asiatici.

Il barometro è stato inserito nella biblioteca dell'oseervatorio.

Spinte all'accumulo ...

Il Ministero dell'Economia, del Commercio e dell'Industria (METI) del Giappone ha annunciato la prossima realizzazione del sistema di accumulo a batterie più grande del mondo, all'interno di una sottostazione elettrica nell'isola di Hokkaido, la seconda per estensione, che vanta il più elevato numero di impianti solari del Paese a causa dello scarso costo dei terreni. La mega-batteria avrà una capacità stoccaggio di circa 60 MWh e verrà installata entro marzo 2015.

fonte: zeroemission.eu

Conto termico, ecco le regole applicative definitive

Il GSE ha pubblicato la versione definitiva delle "Regole applicative del Conto Termico". Si completa così il quadro normativo necessario alla regolazione degli incentivi introdotti dal Decreto Ministeriale del 28 dicembre 2012, il cosiddetto Conto termico, che disciplina le modalità per accedere al meccanismo d’incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili e degli interventi di piccole dimensioni per l’incremento dell’efficienza energetica.

fonte: QualEnergia

Due appunti dal WEO 2012 ...

Riportiamo due osservazioni dal capitolo Energy Trends to 2035 del World Energy Outlook 2012:

Rapporto Energy Strategy: Rinnovabili Elettriche Non Fotovoltaiche

Biomasse solide e biogas, specialmente per i grandi impianti, sono tra le tecnologie più colpite dal decreto sulle rinnovabili elettriche entrato in vigore il 1° gennaio. Proprio per questo il settore dovrà cambiare: gli incentivi in vigore negli anni scorsi hanno favorito lo sviluppo di impianti di grandi dimensioni che basano parte del loro approvvigionamento sull’import di biomassa. Con il nuovo sistema incentivante invece si dovrà puntare su impianti piccoli e integrati in una filiera locale.

Legambiente: Comuni rinnovabili 2013

Il primo premio di Comuni rinnovabili 2013 è stato assegnato alla Cooperativa E-Werk Prad e al Comune di Prato allo Stelvio (BZ), per i risultati raggiunti in termini di sviluppo delle fonti rinnovabili e di vantaggi per le utenze.

Il GSE pubblica le Regole applicative del Conto Termico

Il GSE ha pubblicato sul proprio sito le Regole applicative del "Conto Termico" che disciplinano le modalità per accedere al meccanismo d'incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili e degli interventi di piccole dimensioni per l'incremento dell'efficienza energetica, come da Decreto Ministeriale del 28 dicembre 2012.

Con questa prima pubblicazione delle Regole applicative, contenenti la scheda domanda prevista dall'art.7, comma 1, il GSE intende avviare una consultazione pubblica sulle Regole stesse che resterà aperta fino al 25 marzo 2013.

Via alla "Strategia energetica nazionale": superare gli obiettivi Ue

Superamento degli obiettivi ambientali europei del pacchetto "20-20-20", minore dipendenza energetica dall'estero, "rinnovabili" prima fonte di energia elettrica. Questi gli obiettivi della Strategia energetica nazionale (Sen) approvata con Dm 8 marzo 2013, diffuso il 14 marzo sul sito del Ministero dello sviluppo.

fonte: reteambiente

GSE:pubblicati i nuovi bandi ai Registri e alle Procedure d’Asta per gli incentivi alle rinnovabili

Il GSE pubblica i nuovi Bandi relativi ai Registri e alle Procedure d’Asta per gli incentivi alla produzione di energia elettrica da impianti a fonti rinnovabili diversi dai fotovoltaici, come previsto dal Decreto Ministeriale del 6 luglio 2012. I Registri e le Procedure d’Asta si apriranno il giorno 12 aprile 2013 alle ore 9,00 e si chiuderanno improrogabilmente alle ore 21,00 del 10 giugno 2013.

Habitech organizza un incontro informativo sul Bando FESR 2012

All’incontro saranno presenti Alessandro Olivi, Assessore all’Industria della Provincia Autonoma di Trento ed i tecnici dell’Agenzia provinciale per l’Incentivazione delle Attività Economiche (APIAE), Marchi e Conotter, che illustreranno il bando e risponderanno alle domande degli imprenditori presenti.

Fonte: Habitech.

Bilancio Energetico Nazionale 2011

E' disponibile il nuovo Bilancio Energetico Nazionale (BEN) relativo all'anno 2011. Alcuni dati interessanti dal bilancio di sintesi, espressi come variazione percentuale rispetto ai valori del BEN 2010:

Quota di energie rinnovabili per l'Unione Europea nel 2011: 13,4%

EurObserv'ER  è la  prima  organizzazione a rendere nota una stima  della  quota di  energia rinnovabile per l'anno 2011.

Condividi contenuti