Blog

Stati Generali della Green Economy: i documenti

Otto gruppi di lavoro e numerosi incontri tematici, con la partecipazione di 1000 esperti, hanno consentito di mettere a punto la proposta di Un programma di sviluppo della green economy per contribuire a far uscire l’Italia dalla crisi.

E' possibile accedere ai documenti prodotti dai vari gruppi di lavoro ed in particolare al documento di sintesi:

70 Proposte di sviluppo della green economy per contribuire a far uscire l’Italia dalla crisi.

L'Italia in ritardo su Kyoto

Le emissioni medie dell'Italia per il periodo 2008-2011 sono risultate essere inferiori del 1,9% rispetto al livello dell'anno di riferimento, e quindi al di sopra della ripartizione degli oneri obiettivo pari a -6,5% per il periodo 2008-2012.

37

AEEG: rapporto TEE dal 01.01.2012 al 31.05.2012

Il Rapporto presenta dati sull'andamento delle certificazioni dei risparmi energetici effettuate nell’ambito del meccanismo dei TEE al 31 maggio 2012, dettagliati per tipologia di progetto, proponente (prima parte) e regione (terza parte). Nella seconda parte del Rapporto sono presentate le previsioni aggiornate relative alle capacità di raggiungimento dell’obiettivo nazionale di risparmio energetico per il 2012, la cui data di chiusura è il 31 maggio 2013, con la possibilità di compensare eventuali quote residue entro il 31 maggio 2014.

Coldiretti: boom stufe e camini, +26% import legna da ardere

Da un’analisi della Coldiretti si evidenzia che ci sono oltre sei milioni di stufe e camini accesi sul territorio nazionale. “Dimezzato il consumo di gasolio da riscaldamento: -49% nei primi nove mesi dell’anno” (fonte: ZeroEmission)

PAT: la produzione elettrica rinnovabile nel 2011

La produzione elettrica rinnovabile della Provincia autonoma di Trento e di Bolzano negli anni 2010 e 2011 (elaborazioni su dati Terna). 

 

EU: Valutazione di Impatto Ambientale, ecco come la si vuole cambiare

Il 26 ottobre la Commissione europea ha approvato una proposta di direttiva che modifica le disposizioni vigenti sulla VIA. Lo scopo è quello di correggere carenze e incoerenze della legislazione attuale. Ma tra le modifiche proposte ce n'è anche una che avrebbe potuto permettere, per esempio, di realizzare gli inceneritori in Campania senza la valutazione d'impatto ambientale. (fonte: QualEnergia)

TAA: novità nel settore idroelettrico

Mercoledì 7 novembre l'assessore ai lavori pubblici della Provincia autonoma di Trento incontrerà la III Commissione consiliare per relazionare sullo “stato delle pratiche di concessione a derivare acque pubbliche in provincia di Trento con finalità idroelettriche”, in attuazione dell'ordine del giorno Ordine del giorno n. 341/XIV Data: 27.09.2012 con oggetto Utilizzo delle acque a scopo idroelettrico e rilascio delle concessioni

Il nuovo regolamento UE sull'etichettatura dei pneumatici

Il 1 ° novembre 2012 entra in vigore il nuovo regolamento UE sull'etichettatura dei pneumatici. La nuova etichetta fornisce informazioni sul consumo di carburante, aderenza sul bagnato e rumorosità esterna di rotolamento attraverso chiari pittogrammi (http://bit.ly/RvzScV).

36 Etichetta pneumatici

Disponibile il nuovo rapporto Energia Ambiente di ENEA

È disponibile sul sito ENEA il testo completo della nuova edizione del Rapporto Energia e Ambiente (2009-2010), presentato alla Camera dei Deputati in presenza del Ministro dell'Ambiente Corrado Clini lo scorso aprile.

Il documento costituisce un punto di riferimento unico per il settore energetico nazionale, in quanto ne analizza le possibili evoluzioni nel medio e lungo termine e fornisce al contempo indicazioni e strategie a livello politico, soprattutto nell'ottica della nuova Strategia Energetica Nazionale.

 

La Provincia Autonoma di Trento ed il Patto dei Sindaci

La Provincia autonoma di Trento è da tempo impegnata nelle politiche volte alla diffusione delle buone pratiche per il contenimento delle emissioni climalteranti e per lo sviluppo delle fonti di energia rinnovabile.

Emilia Romagna, Legambiente: presto case ad emissioni zero

Anticipare già al 2014 l’applicazione dell’articolo 9 della direttiva 2010/31/UE che prevede che, dal 2020, possano essere realizzati solo edifici ad emissioni quasi zero. Una scelta già presente nella legge 7/2012 della Regione Lombardia, che fissa al 2015 la data per avere solo edifici autosufficienti energeticamente.

Pellet di qualità

In collaborazione con l'Associazione Italiana Energie Agroforestali (AIEL), QualEnergia.it ha pubblicato una breve Guida:

Sia l’acquisto del pellet sia dell’apparecchio richiedono alcune conoscenze di base per poter ottenere i migliori risultati. Con questa guida vorremmo fornire al consumatore alcune importanti nozioni per acquistare pellet in sicurezza.

fonte: Nextville

LEGGE PROVINCIALE 4 ottobre 2012, n. 20: la nuova legge sull'energia

La Provincia autonoma di Trento, in accordo con la politica energetica nazionale e dell'Unione europea, promuove e coordina, con il coinvolgimento di soggetti pubblici e privati, iniziative dirette ad un uso razionale delle fonti energetiche fossili, alla valorizzazione delle fonti energetiche rinnovabili, all'efficienza e al risparmio energetico nonché ad un miglioramento complessivo della qualità della vita, nel contesto di un modello di sviluppo sostenibile, riducendo, al contempo, le esternalità negative emergenti che potrebbero cagionare un danno alla vita

Trasporti ed innovazione

La Commissione Europea ha lanciato quest’oggi un’iniziativa con cui intende coordinare la ricerca a livello europeo affinché vengano al più presto diffuse sul mercato tecnologie più affidabili e sostenibili:

La nuova Direttiva europea sull'efficienza energetica

Martedì 11 settembre l'adunanza plenaria del Parlamento europeo, con 632 voti a favore, 25 contrari e 19 astenuti, ha definitivamente approvato la nuova direttiva Ue sull'efficienza energetica.

Barometro EurObserv'ER 212: Biocarburanti

EurObserv'ER ha pubblicato il nuovo rapporto sullo stato dei biocarburanti in Europa al 2011. Dal 2010 al 2011 il consumo di biocarburanti è aumentato del 3%, corrispondente ad un consumo di 13,6 Mtep per il 2011 rispetto a 13,2 Mtep per il 2010. L'attenzione dell'UE si è spostata sulla messa a punto di sistemi di sostenibilità per garantire che i biocarburanti utilizzati nei vari paesi siano compatibili con i criteri di sostenibilità della direttiva sulle energie rinnovabili. 

Barometro EurObserv'ER 209: Solare termico e a concentrazione

EurObserv'ER ha pubblicato il nuovo rapporto sullo stato del solare termico e termodinamico in Europa al 2011. Dopo due anni di deciso declino il mercato del solare termico si è stabilizzato e le installazioni hanno fatto segnare un limitato -1.9% rispetto al 2010 con un'area complessiva di nuova installazione pari a 3.7 millioni di mq.  Parallelamente è continuato lo sviluppo del solare termodinamico per la parte elettrica permettendo alla Spagna di superare il GWe di potenza installata (1'151.4 MWe su un totale europeo di 1'157.15 MWe). 

Nuova versione software PRIC

E' stata rilasciata una nuova versione (v3.4) del software Windows per redigere i PRIC: è possibile accedervi dal collegamento

 ILLUMINAZIONE PUBBLICA: Un nuovo software per redigere i PRIC

Barometro EurObserv'ER 208: Fotovoltaico

EurObserv'ER ha pubblicato il nuovo rapporto sullo stato del fotovoltaico in Europa al 2011. 

Risparmio energetico, scattano gli obblighi per le Amministrazioni pubbliche

Risparmio energetico, scattano gli obblighi per le Amministrazioni pubbliche - Tutte le Amministrazioni dello Stato sono chiamate ad adottare entro il 9 maggio 2014 misure per contenere i loro consumi di energia e rendere più efficienti gli usi finali della stessa. Lo ha previsto il Dl 7 aprile 2012, n. 52 (cd.

Rapporto AEEG: i TEE dal 1° giugno al 31 dicembre 2011

E' stato pubblicato il nuovo rapporto AEEG:

Svizzera, Germania e Austria insieme sull’idroelettrico a pompaggio

Svizzera, Germania e Austria da oggi saranno ancora più vicine. Ad unire i confinanti sarà l’idroelettrico ad accumulo, tecnologia eletta tra i punti cardini della futura politica energetica dei tre Paesi.

Le emissioni mondiali di gas serra nel 2005: sorgenti e quantità

Una delle più grandi sfide legate al riscaldamento globale è dovuta al fatto che i gas serra sono prodotti, direttamente o indirettamente, da quasi tutte le  principali industrie ed attività umane. Il grafico mostra queste industrie e attività, ed il tipo e la quantità di gas ad effetto serra che da loro deriva. Esso comprende stime sulle emissioni basate su più fonti dati internazionali, nel tentativo di spiegare tutte le fonti rilevanti di emissioni di gas serra.

Prestazioni energetiche edifici, dall'UE la metodologia comparativa

Sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea del 21 marzo 2012 è stato pubblicato il Regolamento Delegato (UE) n. 244/2012 della Commissione del 16 gennaio 2012, che integra la direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo e del Consiglio sulla prestazione energetica nell'edilizia.

Gli impianti di generazione distribuita: la situazione italiana nel 2010

Estratto dal Sommario Esecutivo del Monitoraggio dello sviluppo degli impianti di generazione distribuita in Italia per l’anno 2010, AEEG, Delibera 22 marzo 2012 98/2012/I/eel

Stoccaggio elettrico, una mappa aiuterà l’Europa

Il Centro comune di ricerca e l’University College Cork ha sviluppato un sistema di informazione geografica per valutare il potenziale dei Paesi Ue nel trasformare singoli serbatoi idroelettrici in sistemi a pompaggio ... [leggi]

Forum sulla certificazione energetica degli edifici: il resoconto

Il 27 marzo 2012 si è tenuta, presso Fiera Milano Rho, la seconda edizione del Forum Nazionale sulla Certificazione Energetica degli Edifici “FCE 2012”, evento organizzato dal Comitato Termotecnico Italiano Energia Ambiente (CTI) e Mostra Convegno Expocomfort (MCE). 

Condividi contenuti