energia

Aspetti energetici del riciclo

I benefici energetici associati al riciclo dei rifiuti e la conseguente riduzione di emissioni climalteranti sono talvolta trascurati nonostante il loro impatto sia quantitativamente significativo.

Un interessante rapporto, Il riciclo ecoefficiente - Performance e scenari economici, ambientali ed energetici, presenta dettagli quantitativi sulla situazione italiana dell'anno 2006. In particolare, dalla sezione 1.3.2 : 

Il monitoraggio delle politiche climatiche europee

Il sito The EU Climate Policy Tracker presenta gli sviluppi aggiornati delle politiche energetiche e climatiche degli stati di EU27, assegnando a ciascuno stato una etichetta con valori dalla A alla G, in modo simile a quanto si fa per l'efficienza degli elettrodomestici.

Dislivelli - Ricerca e comunicazione sulla montagna: un nuovo flusso di notizie

E' stato aggiunto all'aggregatore di notizie un nuovo flusso, Dislivelli:

Rinnovabili senza bugie

La campagna informativa APER (Associazione Produttori Energia da Fonti Rinnovabili) rintuzza alcuni degli attacchi portati alle rinnovabili ed al loro costo per la comunità tramite un dossier ed un pieghevole scandito da divertenti vignette (con educative didascalie).

per maggiori informazioni

Il progetto Famiglie SalvaEnergia

Il progetto Famiglie SalvaEnergia

Si tratta di una sfida energetica tra le famiglie e il Comune. Amici, conoscenti, colleghi riuniti in gruppi di 5-12 unità famigliari, coordinati da un Esperto, gareggiano per 4 mesi nella sfida al risparmio energetico. Il Comune si impegna a premiare i gruppi che arriveranno a risparmiare almeno il 9%. Per formare un gruppo basta abitare nello stesso comune. Crea quindi il tuo gruppo coinvolgendo amici, colleghi, parenti, vicini di casa.

Homepage del progetto

Fattore di emissione nazionale per l'elettricità al consumo

Fattore di emissione Italia Bar chart

Il grafico riporta la quantità di CO2 (in grammi) associata ad 1 kWh di energia elettrica consumata. I dati sono calcolati partendo dai valori forniti dal National Inventory Report (2011, relativi alla produzione lorda di energia elettrica) che dettaglia la produzione italiana di gas serra e dalle serie storiche ISTAT sulla produzione elettrica italiana, tenendo conto delle perdite di distribuzione e dell'energia usati dagli ausiliari e per i pompaggi per ottenere il fattore di emissione associato all'energia elettrica consumata.

Di seguito riportiamo i fattori di emissione relativi alla sola produzione (non consumo) termoelettrica: si noti l'andamento degli ultimi anni dovuto ad un aumento dell'utilizzo del carbone.

Fattore di emissione Italia (produzione termoelettrica) Bar chart

Aggiornamento sulla potenza FV installata in Provincia Autonoma di Trento

Fotovoltaico Conto Energia in PAT Line chart
La potenza attualmente installata degli impianti fotovoltaici, in regime di conto energia, risulta essere di 112.305 kW per un totale di 8.224 impianti (fonte GSE - Atlasole). I dati parziali del 2011 indicano la realizzazione di impianti di maggior capacità media rispetto all'anno precedente (un numero inferiore di impianti corrisponde ad una maggiore potenza).

Presentazioni incontro informativo "Biomasse: dal bosco il riscaldamento sempre più ecologico e sostenibile"

Presentazioni incontro informativo "Biomasse: dal bosco il riscaldamento sempre più ecologico e sostenibile"
Relatori:
Federica Resenterra, Servizio Pianificazione Energetica e Incentivi, Agenzia per l'Energia, Provincia Autonoma di Trento
Giovanni Giovannini, Servizio Foreste e Fauna Provincia Autonoma di Trento
Imerio Pellizzari, Presidente Associazione Boscaioli del Trentino
Luca Marconcini, Laureando in Scienze Forestali
Valter Francescato, Associazione Italiana Energie Agroforestali
Ermanno Villotti, Cristoforetti Spa
Roberto Degiampietro, Rizzoli cucine

I siti dell'Osservatorio dell'Agenzia Provinciale per l'Energia di Trento

pubblica amministrazione, open source ed informazione ...

 

L'Osservatorio dell'Agenzia provinciale per l'energia di Trento, per facilitare le attività di monitoraggio degli sviluppi nel campo delle energie rinnovabili, gestisce due siti web ospitati su una macchina virtuale con sistema operativo Ubuntu. I siti sono basati Drupal 6, un CMS open source, e software di supporto open source, gratuito o sviluppato autonomamente:

Linee guida nazionali, le norme su aree non idonee non si applicano a Trento

24 Ottobre 2011
Linee guida nazionali, le norme su aree non idonee non si applicano a Trento

Vittoria della Provincia di Trento sulle Linee guida nazionali per impianti a fonti rinnovabili (Dm 10 settembre 2010). Le norme in materia di individuazione delle aree non idonee non si applicano alle Province autonome.

Stima della radiazione solare su tetti di edifici montani

Lo scopo dello studio è la valutazione della radiazione solare incidente sui tetti di edifici situati in zone di montagna. sulla costruzione di tetti in settori complessi paesaggio montano. La stima è basata su una metodologia multi-scala che combina informazione 3D dalla scala regionale a quella architettonica. La stima della radiazione solare è effettuata all'interno del ambiente open-source GRASS GIS utilizzando r.sun e i suoi moduli ausiliari.

[Bad link]

COME SVILUPPARE UN PIANO DI AZIONE PER L’ENERGIA SOSTENIBILE - PAES

L’Unione europea (UE) guida la lotta contro il cambiamento climatico e la ha adottata quale propria priorità massima. In particolare, l’UE si è impegnata a ridurre entro il 2020 le proprie emissioni totali almeno del 20% rispetto al 1990. Le autorità locali hanno un ruolo di primo piano nel raggiungimento degli obiettivi climatici ed energetici fissati dall’UE. Il Patto dei Sindaci è un’iniziativa per cui paesi, città e regioni si impegnano volontariamente a ridurre le proprie emissioni di CO2 oltre l’obiettivo del 20%.

Documento: 

Tabella parametri standard nazionali per le emissioni di CO2

Coefficienti utilizzati per l’inventario delle emissioni di CO2 nell’inventario nazionale UNFCCC (media dei valori degli anni 2007-2009). Tali dati possono essere utilizzati per il calcolo delle emissioni dal 1 Gennaio 2011 al 31 Dicembre 2012.

Trilogia sulle energie rinnovabili

Un interessante sforzo divulgativo ed editoriale basato sul materiale liberamente fornito dal ENEA e ABB - Asea Brown Boveri Ltd:

  • ENERGIA EOLICA. Il vento, la tecnologia e il mercato;
  • ENERGIA FOTOVOLTAICA. Il sole, la tecnologia e il mercato;
  • ENERGIE ALTERNATIVE. Le rinnovabili oltre Eolico e Fotovoltaico.

[Bad link]

Rinnovabili elettriche al 2010: in Italia siamo al 22,8%

Rinnovabili elettriche al 2010: in Italia siamo al 22,8%
Secondo i dati forniti dal GSE il contributo della produzione netta da rinnovabili è passato dal 21,2% del 2009 al 22,8% nel 2010. I 76,9 TWh di produzione da rinnovabili elettriche è stato per quasi il 67% realizzato grazie all'energia idraulica. Importante il contributo del fotovoltaico nel 2010 soprattutto in termini di numerosità degli impianti.

IEA: pubblicato il Rapporto Annuale sull’Energia Eolica 2010

Il comitato esecutivo del IEA Wind Cooperative Agreement, organismo che nell’ambito del International Energy Agency (IEA) è preposto allo sviluppo della cooperazione nella ricerca, sviluppo e diffusione dei sistemi ad energia eolica, ha pubblicato nell’agosto 2011 il Rapporto Annuale sull’Energia Eolica 2010.

Produzione elettrica TAA 2010 (Terna)

In allegato i dati forniti da Terna sulla potenza installata e sulla produzione di energia elettrica, con il dettaglio del comparto rinnovabili, relativamente all'anno 2010. Le informazioni sono completate con il dettaglio dei consumi.

I consumi sono aumentati, rispetto al 2009, del 2,8% mentre la produzione (lorda) risulta pari a 5064 GWh (+4,2%).

Documento: 

Linee Guida rinnovabili, il punto sui recepimenti regionali

A 10 mesi dall'emanazione del D.M. 10 settembre 2010 sono 15 le Regioni che hanno legiferato per recepire le Linee guida nazionali

--------------------------------------------------------------------------------

Sono trascorsi 10 mesi dall'emanazione delle “Linee guida nazionali per gli impianti di produzione di elettricità da fonti rinnovabili” (D.M. 10 settembre 2010). A che punto siamo con il recepimento da parte delle Regioni di queste Linee Guida Nazionali?

PAT - Agenzia provinciale per le risorse idriche e l'energia: l'Osservatorio

L'obiettivo del sito è di mettere a disposizione dell'Agenzia provinciale per le risorse idriche e l'energia uno strumento flessibile di condivisione dei flussi informativi che riguardano lo sviluppo delle energie rinnovabili.

La definizione di biomassa nella normativa italiana

La definizione di biomassa nella normativa italiana

Presentazione sintesi Studio Solar Energy Report 2011 & Biomass Energy Report 2011- Energy & Strategy Polimi

Date un'occhiata alle presentazioni di sintesi degli ottimi studi del settore nazionale delle biomasse e del solare (PV e termico), pubblicati dall'Energy & Strategy Group del PoliMI. Ottimi spunti anche in vista del nuovo PEAP Trento.

La Mongolia e l'energia

Vecchie e nuove fonti energetiche nel Paese di Gengis Khan

Immagine: 

Nuovi prezzi minimi garantiti per il ritiro dedicato

Delibera Aeeg, nuovi prezzi minimi garantiti per il Ritiro dedicato

Con delibera ARG/elt 103/11 del 28 luglio 2011, l’Autorità ha ridefinito la struttura e i valori economici dei prezzi minimi garantiti per gli impianti a fonti rinnovabili fino a 1 MW.
A partire dal 2012, per gli impianti che beneficiano del Ritiro dedicato sono previsti scaglioni progressivi e nuovi prezzi minimi diversificati per fonte, ma in ogni caso mai inferiori a 76,2 €/MWh.

AIEL: Manuale pratico legna e cippato

Il manuale, agile ma rigoroso, realizzato da AIEL con la collaborazione del Dipartimento TeSAF dell'Università degli Studi di Padova, porta a conoscenza di tutti gli operatori della filiera le esperienze e le competenze maturate nell'ambito dell'utilizzo del legno, come fonte energetica rinnovabile. I contenuti coprono

  • le unità di misura
  • il contenuto energetico
  • la produzione di legna e cippato
  • i requisiti qualitativi e norme di riferimento
  • i costi dell'energia, andamenti e confronti

Terna PdS 2011: sistemi di accumulo diffuso di energia elettrica

Il documento descrive il quadro di riferimento, gli scenari previsionali e le nuove esigenze di sviluppo, con particolare attenzione all'installazione di sistemi di accumulo diffuso in grado di dare il massimo apporto alla sicurezza del sistema e alla riduzione delle congestioni sulle porzioni di rete a cui afferiscono le Fonti Rinnovabili Non Programmabili.

Consumi di energia elettrica TAA 2010

Terna ha reso disponibili i dati 2010 sui consumi provinciali di energia eletrica:

  • Trento: +2.8% (3209.8 GWh)
  • Bolzano: +8.5% (3195.9 GWh)

mentre la produzione lorda regionale presenta un +5.3% (11481.7 GWh)

Documento: 

Aper - RAPPORTO RINNOVABILI 2010 - 2011

[Bad link]fotografa lo stato dell’arte e di avanzamento del settore delle rinnovabili in Italia descrivendone criticità e prospettive, azioni in corso e intraprese dall’Associazione, spaziando dal quadro normativo e regolamentare ai sistemi di incentivazione.

Nuove strade per lo stoccaggio di energia solare

Nuove strade per lo stoccaggio di energia solare in forma di legami chimici sono state individuate da un gruppo dei ricercatori del MIT che sono stati in grado di realizzare un nuovo composto chimico grazie all'impiego di nanotubi di carbonio.

Il rapporto REN21 2011

Il [Bad link] sulla situazione globale delle energie rinnovabili mostra la loro significativa progressione ed il loro ingresso fra gli attori principali nella produzione di energia elettrica.

Cambia il mercato europeo del fotovoltaico: piccolo è bello

In base al recente rapporto 'Global Trends in Renewable Energy Investment 2011' pubblicato da UNEP (United Nations Environment Programme), l'Europa vede una calo degli investimenti negli impianti su larga scala con 35,2 miliardi di dollari (-22%), mentre è boom di piccoli impianti, in particolare di fotovoltaico: l'Italia è seconda dopo la Germania.

[Bad link]]

Condividi contenuti