Bombole GPL - prescrizioni per l'installazione

La norma UNi7131:2014 stabilisce i criteri per la progettazione, l'installazione e la messa in servizio degli impianti a GPL per uso domestico e similare non alimentati da rete di distribuzione, ivi compresa l'installazione e la sostituzione di bombole di GPL impiegate presso le utenze servite.

La bombola di GPL non deve essere installata:

Il divario fra i consumi ufficiali e reali delle autovetture continua a crescere

Il  programma di test  su larga scala di  Emission Analytics sulle  autovetture in Europa ha rivelato che la differenza tra la stima ufficiale dei consumi e i valori reali di consumo sta continuando a crescere.

Riqualificazione edilizia in Italia: spazio per 40 miliardi di investimenti in 6 anni?

L’edilizia italiana è chiamata a una radicale trasformazione per abbattere sensibilmente i consumi energetici. Un rinnovamento profondo, che dovrà puntare a interi palazzi e quartieri.

UK: l'iniziativa 'Green Deal'

Il sistema, che è partito un paio d’anni fa, dovrebbe consentire a fine 2015 di produrre circa 60mila posti di lavoro, generando investimenti pari a 14 miliardi di sterline (pari a 18,3 miliardi di euro) ed è stato messo a punto con un contributo dell’Unione europea di 700 milioni di euro.

Impianto di adduzione del gas - norma UNi9860

La norma di riferimento per la progettazione, la costruzione ed il collaudo degli impianti di derivazione di utenza del gas con pressione massima di esercizio non maggiore di 5 bar è la UNi9860. La norma si applica quindi a qualsiasi impianto di derivazione di utenza (domestica, condominiale, industriale o altro) allacciata alla rete di distribuzione del gas.

Si riassumono di seguito le principali prescrizioni della norma:

Altezze delle Centrali Termiche a gas

Gli impianti di potenza termica complessiva maggiore di 35kW realizzati prima del 19 maggio 1996, data di entrata in vigore del DM 12 aprile 1996, dovevano essere realizzati seguendo le disposizioni di prevenzione incendi previste dalla Circolare del Ministero dell'Interno n.68 del 25 novembre 1969.

Distanza della canna fumaria dal confine di proprietà

La norma UNi7129 disciplina il posizionamento a parete dei terminali di scarico o di tiraggio degli apparecchi a gas di potenza non superiore a 35kW. In base alla potenza dell'apparecchio e alla sua tipologia (atmosferico o soffiato) la norma individua le zone di rispetto all'interno delle quali non è possibile posizionare gli scarichi dei terminali. Per esemplificare,  quest'ultimi devono rispettare le distanze da elementi sensibili come: finestre, abbaini, poggioli, angoli dell'edificio, piani di calpestio, fori di aerazione/ventilazione.

Norma UNi7129:2008 - regole di buona tecnica

La norma UNi7129:2008 è una norma che riguarda la sicurezza dell'impiego del gas combustibile. In virtù di questa caratteristica rientra nell'ambito di applicazione della L. 6 dicembre 1971, n. 1083 che all'art. 1 specifica:

Pompe di calore a ciclo di compressione con motore endotermico

Esistono pompe di calore che sfruttano motori endotermici a gas per azionare il compressore del fluido refrigerante. Tali tipologie di pompe non hanno al loro interno alcun bruciatore e pertanto, anche se di potenza termica superiore a 35kW, non sottostanno agli obblighi di prevenzione incendi previsti dal DM 12 aprile 1996.

Canne fumarie - intubamento

Anche in tempi recenti, molti camini o per meglio dire cavedi continuano ad essere realizzati utilizzando il vibrocemento. Tale materiale, di facile reperibilità e poco costoso, non è mai stato omologato per essere utilizzato a diretto contatto con i prodotti della combustione di qualsiasi genere di apparecchio. Molti sistemi camino hanno la camera esterna in vibrocemento, ma al loro interno si trovano appositi condotti refrattari che portano i fumi sul tetto dell'edificio in sicurezza.

Tubazione adduzione gas - colorazione gialla

Per gli impianti a gas di potenza termica nominale superiore a 35kW, il D.M. 12 aprile 1996 impone che la tubazione di adduzione del gas metano sia colorata in giallo continuo oppure in bande da 20cm a distanza massima di 1m l'una dall'altra. Tuttavia l'imposizione riguarda solamente le tubazioni a vista posizionate all'esterno dei fabbricati e non quelle all'interno degli stessi.

Rinnovabili: globalmente in crescita, Europa in stallo

Dopo due anni di decremento, nel 2014 gli investimenti in rinnovabili sono tornati a crescere. Sono aumentati di quasi del 17% rispetto al 2013, grazie anche al boom del solare soprattutto in mercati come Cina e Giappone. Globalmente l'anno scorso si sono investiti 270,2 miliardi di dollari in fonti pulite, grande idroelettrico escluso. Il dato arriva dal nuovo “Global Trends in Renewable Energy Investment 2015”, dell'UNEP, curato da Frankfurt School, UNEP, Centre for Climate and Sustainable Energy Finance e Bloomberg New Energy Finance.

Strumenti dell'UE per il sostegno dell'efficienza energetica

Rinnovabili, infrastrutture energetiche ed efficienza energetica sono tra le priorità della nuova Commissione europea. Oltre al Fondo europeo per gli investimenti strategici in via di costituzione, Bruxelles agirà su queste priorità raddoppiando nei prossimi 6 anni il ricorso a strumenti finanziari innovativi all'interno dei Fondi Sie (fondi strutturali e di investimento) rispetto alla programmazione finanziaria 2007-13.

Crisi del termoelettrico italiano

Dal Ministero dello Sviluppo Economico i dati sul termoelettrico italiano, travolto da overcapacity, calo della domanda e rinnovabili. Nell'ultimo anno autorizzate chiusure per 3,7 GW ed è in corso il procedimento per dismetterne altri 4,1. La sola Enel ha annunciato di voler spegnere definitivamente 23 impianti per oltre 11 GW.

146

ESAMI CERTIFICATORI ENERGETICI

Esiti prove orali e certificatori abilitati

Certificati bianchi: nel 2014 l’efficienza fa risparmiare 30 TWh

Le misure di efficienza energetica continuano a portare grandi risultati in Italia. La dimostrazione pratica arriva dai certificati bianchi, principale meccanismo di incentivazione per il settore che, nei suoi dieci anni di funzionamento, ha supportato la realizzazione di oltre il 50% dei risparmi energetici conseguiti a livello paese. Nei giorni 19 e 20 marzo 2015 si è tenuta la quarta edizione della Conferenza FIRE “Certificati Bianchi: titoli di efficienza energetica a portata di mano” dove è stata presentata una dettagliata analisi del meccanismo e dei risultati conseguiti.

Direttiva efficienza energetica, l’UE mette in mora l’Italia

La lettera di messa in mora è stata inviata a Roma lo scorso 26 febbraio 2015, ed è frutto di un procedimento d’indagine partito ad aprile dello scorso anno. I chiarimenti richiesti allora dall’esecutivo europeo al governo italiano non hanno trovato spiegazioni soddisfacenti, e Bruxelles oggi mette critica anche tutta una serie di elementi mancanti del Dlgs 93/11 di recepimento. A partire dall’obbligo per i cosiddetti smart meter di fornire informazioni precise sulla fatturazione, basate sul consumo effettivo o dalla definizione di audit energetica.

Premiati i comuni e le province efficienti con il Klimaenergy Award

28 comuni hanno partecipato all'edizione 2015 del “Klimaenergy Award”, competizione promossa da Fiera Bolzano e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano per valorizzare le migliori esperienze e i progetti energetici e ambientali più meritevoli di Comuni e Province:

Prima accensione - obblighi normativi

Molte case madri hanno convenzioni con ditte di manutenzione per effettuare la prima accensione dei nuovi impianti termici. Quindi molte ditte termoidrauliche si appoggiano a tali ditte per la compilazione del libretto, il controllo di efficienza energetica (prova fumi) e la compilazione del relativo rapporto.

Tubazione gas in locale cieco

Per le tubazioni costituenti l'impianto interno di adduzione del gas, la norma UNi7129 parte 1 al punto 4.4.2.9 afferma :

Non è consentito collocare giunzioni filettate e meccaniche all’interno di locali non aerati o non aerabili.

Pertanto nel caso il locale di attraversamento sia privo di aperture (locale cieco) oppure non abbia fori permanenti di aerazione verso l'esterno, l'eventuale tubazione del gas non deve presentare alcun tipo di giunzione, fatta eccezione per quelle saldate o brasate.

Inoltre la norma precisa:

GIORNATA MONDIALE DELL'ACQUA

World water day 22 marzo 2015

Fiera dell'agricoltura - stand di APRIE

Alla 69° Fiera dell'Agricoltura organizzata da Trento Fiere, la sezione Controllo impianti termici di APRIE avrà uno stand ad essa dedicato presso il Salone A polifunzionale seminterrato di via Briamasco, 2 a Trento.

GSE: pubblicato il rapporto 'Energia da fonti rinnovabili 2013'

Il GSE ha pubblicato il rapporto statistico Energia da fonti rinnovabili in Italia – 2013, la prima pubblicazione statistica, nel nostro Paese, dedicata al complesso degli usi energetici delle FER. Il documento, infatti, integra e sostituisce il tradizionale Rapporto statistico GSE “Impianti a fonti rinnovabili”, relativo al solo settore elettrico, fornendo per la prima volta dati completi e aggiornati, sino a oggi inediti, anche sugli impieghi di FER nel settore termico (riscaldamento) e nel settore trasporti (autotrazione).

Distacco dall'impianto centralizzato - sentenza Corte di Cassazione

Con la sentenza n. 862/2015 la Corte di Cassazione ha confermato la nullità della delibera del condomìnio che, in assenza del consenso unanime dei condòmini, ha deciso per la dismissione dell’impianto di riscaldamento centralizzato e la trasformazione in impianti autonomi. Non basta infatti la sola maggioranza qualificata a rendere legittima la delibera.

Una nuova rivista gratuita: Materia Rinnovabile

Se la materia diventa rinnovabile, se è possibile usarla e riusarla all’infinito, allora si aprono opportunità che il mondo produttivo non ha finora avuto a disposizione. Bioeconomia, Economia Circolare, Green e Blue Economy, Sharing Economy:  Materia Rinnovabile di Edizioni Ambiente  è una rivista bimestrale che racconta i cambiamenti nel rapporto tra l'economia, la società e il territorio.

Rapporto di controllo di eff. energetica - FAQ del MISE

La FAQ del Ministero per lo sviluppo economico pubblicata al seguente link ha chiarito finalmente che il rapporto di controllo di efficienza energetica va compilato in occasione di ogni intervento di controllo ed eventuale manutenzione.

Caldaia combinata legna/gasolio - prova dei fumi?

Domanda: possiedo una caldaia combinata legna-gasolio. Devo fare il controllo di efficienza energetica?

Disposizioni in materia di certificazione energetica degli edifici

Aggiornamento valori limite BLOWER DOOR TEST

Acqua calda sanitaria per spogliatoio - Impianto termico?

L'art. 2, comma 1, l-tricies) del D.Lgs. 192/2005 recita:

Attraversamento canale da fumo di un locale caldaia

Non è infrequente trovare locali caldaia attigui e separati da semplice tramezzatura ospitanti impianti domestici a gas o a gasolio a servizio di singole unità immobiliari. Se i locali non sono direttamente comunicanti (tramite porta o apertura)e hanno accessi distinti non costituiscono Centrale Termica e non sono soggetti alla regole di prevenzione incendi previste dalle norme.

Condividi contenuti