Edifici, lo schema di Dm su requisiti minimi prestazione energetica

Dopo il varo a dicembre 2014 da parte dei Ministri competenti è in attesa in questi giorni dell'intesa della Conferenza unificata lo schema di Dm che aggiorna i requisiti minimi della prestazione energetica degli edifici. Il decreto interministeriale è emanato ai sensi del Dl 63/2013, convertito in legge 90/2013 che ha attuato la direttiva 2010/31/Ue, e manda in pensione i relativi allegati tecnici del Dlgs 192/2005.

Efficientamento edifici pubblici, parte la "Cabina di regia"

La Cabina di regia, istituita dai Ministri dello sviluppo e dell'ambiente, ha lo scopo di coordinare in modo ottimale le misure e gli interventi di efficienza energetica sul parco immobili pubblico. L'organismo è composto di 8 membri — 4 nominati dal Minsviluppo e 4 dal MinAmbiente — e si può avvalere della collaborazione di Enea Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile) e Gse (Gestore dei servizi energetici).

fonte: reteambiente

Rimodulazione incentivi FV, garanzie su finanziamenti a operatori

Arriva la copertura dello Stato alla Cassa depositi per la garanzia dei finanziamenti delle banche ai titolari di impianti fotovoltaici che hanno subito la decurtazione (rimodulazione) dell'incentivo del Conto energia ex Dl 91/2014.

Riscaldamento serre agricole - impianti termici?

Domanda: un generatore termico riscalda una serra agricola per la coltivazione di piante e fiori. L'impianto è un impianto termico civile? Soggiace alle disposizioni del DPR 74/2013?

Capannone con uffici - unico libretto d'impianto?

Domanda: ho un capannone ad uso industriale con uffici annessi. C'è una caldaia che riscalda il capannone e una caldaia che riscalda gli uffici. Devo compilare 2 libretto d'impianto distinti?

Simulatore economico fotovoltaico (Spalma Incentivi, nuovo SSP e RiD)

È disponibile la nuova release del simulatore economico fotovoltaico SIMULARE 12, aggiornato allo spalmaincentivi, al nuovo regime di Ritiro Dedicato e al nuovo regime di Scambio Sul Posto – realizzato dal team di Intellienergia spinoff Uniroma2. Il software SIMULARE 12 può essere scaricato gratuitamente dal sito Ingegneri.cc del Network tecnico Maggioli. Per effettuare il download occorre registrarsi gratuitamente al sito Ingegneri.cc

L'agenzia provinciale per le risorse idriche e l'energia cambia sede

dal 28 gennaio 2015 sarà in p.zza Fiera, 3 a Trento. [it: energia] [en: energy] [de: Energie]

Rapporti - previsioni - pianificazione: una metodologia sempre trasparente e sicura?

Recentemente la rivista Nature ha pubblicato una nota in cui alcuni ricercatori dell'Università del Texas attaccavano, come troppo ottimistiche, le stime sulla futura produzione americana al 2040 di shale gas (e petrolio) fornite dall'EIA (Energy Information Administration). L'amministratore delegato di EIA,  Howard Gruenspecht, ha ritenuto bene scrivere una lettera a Nature affermando (paradossalmente) che:

Attuazione della certificazione energetica degli edifici in Italia - Rapporto 2014

Lo scopo tradizionale del Rapporto è tracciare un quadro della normativa e dei risultati ottenuti dalle singole Regioni e Province autonome, permettendo così di misurare lo stato nazionale dell’applicazione della Direttiva EPBD.

Condotti intubati - prescrizioni di realizzazione

Domanda: ho installato una caldaia a condensazione al posto della mia vecchia caldaia atmosferica. Il camino esistente è stato intubato con un condotto in plastica. L'installazione è a norma?

Risposta: è possibile realizzare un sistema intubato, ma si devono rispettare alcune prescirzioni della norma UNi7129 che si evidenziano di seguito:

CONVEGNO "La certificazione energetica degli edifici. Stato dell'arte e prospettive future"

29 gennaio 2015, Federazione trentina delle Cooperative

Scarico condense

Il condensato prodotto dalle caldaie a condensazione va sempre scaricato nella rete fognaria, secondo le disposizione della norma UNi11071. Quindi non sono ammessi scarichi a dispersione oppure scarichi nelle acque bianche. Infatti la condensa prodotta da un apparecchio a gas a condensazione ha un grado di acidita medio pH ≅ 4 e gli scarichi reflui domestici hanno un ottima proprietà tampone data la loro elevata basicità. Si consideri che una caldaia da 24 kW, in funzionamento continuo di 8 ore al giorno, a portata termica nominale può produrre fino a 30,7 lt/giorno di condensa.

Camini in cemento-amianto

Domanda: se ho un camino in cemento-amianto devo procedere con la sua sostituzione o posso utilizzarlo ugualmente?

Obbligo installazione caldaie a condensazione?

Domanda: se installo un nuovo impianto a gas oppure ristrutturo un impianto esistente sono obbligato ad installare una caldaia a condensazione?

Risposta: no! Non vi è alcun obbligo normativo di installare caldaie a condensazione. Tuttavia la caldaia deve rispettare i rendimenti previsti dall'allegato B del DPR 74/2013.

Impianti produttivi - comunicazione terzo responsabile?

Il responsabile dell'esercizio e della manutenzione dell'impianto, ove non possieda i requisiti necessari o non intenda provvedere direttamente, affida le operazioni di manutenzione a soggetti abilitati alla manutenzione straordinaria degli impianti termici.

Esclusivamente per gli impianti termici civili, e non per gli impianti termici destinati alle attività produttive, il Terzo responsabile deve comunicare ad APRIE , ai sensi dell'art. 6, comma 5, del DPR 74/2013:

Comunicazione nomina terzo responsabile

Domanda: se un edificio è servito da una caldaia a gas e da una pompa di calore devo inviare due moduli distinti per la comunicazione della nomina di terzo responsabile?

Risposta: se la caldaia e la pompa di calore sono riconducibili al medesimo impianto il modulo sarà uno solo. Diversamente si dovranno spedire due moduli distinti.

Vediamo qualche esempio concreto:

Validità del DPR59/2009

L'art. 13 del D.L. 4 giugno 2013, n. 63 convertito in legge dall’ art. 1, comma 1, L. 3 agosto 2013, n. 90 ha introdotto alcune modifiche al D.Lgs. 192/2005 in particolare all'art. 16 - Abroigazioni e disposizioni finali. A seguito di tali modifiche, l'art. 16 del decreto legislativo afferma che:

Verso un sistema energetico 'open source'

Innovazione tecnologica, ricerca scientifica, compartecipazione integrata di enti pubblici e privati, chiare linee guida istituzionali. Utili al raggiungimento degli obiettivi comunitari di decarbonizzazione, gli elementi emersi alla Set Plan Conference, la due giorni organizzata dall'Enea svoltasi a Roma il 10-11 Dicembre, continuano a ruotare attorno a un unico asse portante: un consumatore più attento e attivo.

Energy manager: ecco le nuove modalità di nomina

Sono state aggiornate le modalità di nomina degli "energy manager", i responsabili per la conservazione e l’uso razionale dell’energia.

Maggiore chiarezza sui soggetti obbligati alla nomina, sulla metodologia di valutazione dei consumi energetici e sul profilo professionale degli energy manager: queste alcune delle novità introdotte dalla circolare del 18 dicembre 2014.

Il prezzo del petrolio ...

Il recente calo del prezzo del petrolio [1] può sembrare a prima vista un fatto incondizionatamente positivo per quasi tutti, ma in realtà non lo è [2]

Energia! Al via la nuova mostra-gioco di Muba a Milano

MUBA presenta ENERGIA! la nuova mostra-gioco interattiva dedicata ai bambini a partire dai 6 anni. Un percorso studiato ad hoc per i più piccoli e pensato per far vivere loro un’esperienza ludico-educativa e innovativa nell’approccio ai temi scientifici: i bambini sono invitati a conoscere il tema dell’energia elettrica grazie a installazioni di grande impatto che rendono la scienza divertente e coinvolgente.

ISTAT: I consumi energetici delle famiglie, dettaglio PAT

 E' stato recentemente presentato il rapporto I consumi energetici delle famiglie realizzato da Istat con Enea e MiSE. La nuova fotografia Istat dei consumi energetici delle famiglie: nel 2013 hanno speso oltre 42 miliardi di euro. Incide molto soprattutto il riscaldamento nel quale il metano resta la fonte più diffusa. Lampadine ad alta efficienza sono già tre quarti di quelle in uso.

Energy Strategy: Energy Efficiency Report - Dicembre 2014

L’Energy & Strategy Group ha recentemente pubblicato l'Energy Efficiency Report 2014 (in italiano). La quarta edizione dell'Energy Efficiency Report affronta il tema dell’efficienza energetica in Italia focalizzandosi su alcuni temi caldi per gli operatori del settore.

Caldaie a biomassa e pratica INAIL (ex-ISPESL)

L'installatore di impianti di riscaldamento che utilizzano fluidi sotto pressione con temperatura non superiore a 110°C è tenuto a presentare la denuncia INAIL (ex-ISPESL) ai sensi dell'art. 18 del D.M. 1/12/75 nei seguenti casi:

a) impianti di potenzialitità globale al focolare massima complessiva superiore a 35 kW di nuova costruzione;

b) impianti di potenzialitità globale al focolare massima complessiva superiore a 35 kW sottoposti a modifiche interessanti, vale a dire:

Apparecchi a combustibile solido - sistemi intubati e afflusso di aria comburente

Per l'evacuazione dei fumi di stufe, caminetti, cucine economiche e in generale di tutti gli apparecchi a combustibile solido è possibile utilizzare sistemi intubati, vale a dire un condotto in acciaio inserito all'interno del vecchio camino che si trasforma quindi in semplice cavedio. Esistono tuttavia alcune prescrizioni previste dalla pertinente norma tecnica UNi10683 che è bene sottolineare; di seguito se ne riportano 2 in particolare:

Ventilazione di apparecchi a combustibile solido - prescrizioni della UNi10683

I locali d'installazione di apparecchi a combustibile solido (stufe, cucine economiche, caminetti, o altro) non stagni verso l'ambiente dove sono installati devono essere sufficientemente ventilati. La ventilazione si ritiene sufficiente nei casi seguenti:

6° PREMIO AMBIENTE EUREGIO Tirol-Alto Adige-Trentino 2014

mercoledì 17 dicembre 2014 avrà luogo a Bolzano la premiazione

Simulazioni energetiche a scala urbana

I moderni strumenti informatici permettono di incrociare numerose fonti informative fornendo un significativo valore aggiunto per le attività di pianificazione e monitoraggio. L'articolo I modelli digitali 3D di città come hub informativo per simulazioni energetiche a scala urbana, di Giorgio Agugiaro, presenta in dettaglio uno studio di questo tipo mirato alla pianificazione e monitoraggio energetico di agglomerati urbani.

Riassunto

Controlli di efficienza energetica - limiti di potenza

Il 24 novembre u.s. sono stati pubblicati sul sito del Ministero gli aggiornamenti alle FAQ sul Libretto d'impianto. Nella FAQ n.5 si parla dei limiti di potenza termica utile nominale per i controlli di efficienza energetica.

Decarbonizzazione: la Germania accelera

Berlino ha annunciato un nuovo pacchetto di misure per rendere più rapida la decarbonizzazione dell'economia nazionale. Nuovi provvedimenti che serviranno a portare il Paese al traguardo di tagliare le emissioni del 40% rispetto ai livelli del 1990 entro il 2020.

Condividi contenuti